mercoledì 27 giugno 2012

L'autosuggestione secondo Napoleon Hill

Uno dei passi per giungere alla ricchezza, secondo il pensiero di Napoleon Hill è l'autosuggestione.
Attraverso l'autosuggestione un individuo può influenzare il suo subconscio.
Napoleon Hill




Bisogna fare attenzione però, perchè il subconscio non distingue fra pensieri negativi e quelli positivi, per cui un atteggiamento mentale improntato alla negatività produce effetti devastanti.

Ma secondo Napoleon Hill il subconscio si può ingannare.
Come?
L'autore americano basa la propria filosofia sull'arricchimento in senso materiale, quindi si parla di denaro, ma i concetti espressi da Hill possono essere considerati universalmente validi.
Si parte da un forte desiderio di raggiungere un obiettivo, non astratto, per esempio riuscire ad avere 10.000 euro entro la fine dell'anno.
Secondo la teoria dell'autosuggestione bisogna cominciare a pensare come se il denaro che vogliamo fosse già in nostro possesso, visualizzarlo materialmente, fare progetti su come spenderlo.
A questo punto il subconscio si metterà all'opera e vi suggerirà, sotto forma di ispirazione, lampo di genio, intuizione, il modo per far sì che il vostro desiderio si realizzi.
Hill parla proprio di un metodo pratico per realizzare ciò.
Appartarsi e concentrarsi sul desiderio che si vuole realizzare, circondare il desiderio di una forte emozione, pronunciare a voce alto quello che si desidera e la data entro cui si vorrebbe veder realizzato il proprio sogno.
Credere, agire e pensare come se quello che vogliamo sia già in nostro possesso, essere grati per quello che abbiamo ottenuto.
I concetti di Hill sono grosso modo quelli che sono alla base della legge dell'Attrazione, anche se con sfumature diverse.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...