martedì 8 novembre 2016

L'etica del blogger. I 10 comandamenti del Content Marketing [guida]

I 10 comandamenti del blogger, cioè le regole etiche da rispettare e i valori da condividere.

Tali raccomandazioni non sono legate, o almeno solo in parte lo sono, al successo del vostro lavoro di scrittore, rispettarle  non aumenterà il numero di lettori, di fans o follower, ma vi farà guadagnare rispetto e considerazione.

Esse rappresentano la parte etica del lavoro di blogger.

Per i nostri lettori è importante incontrare una persona di valore, uno scrittore di cui avere fiducia!

Tracciamo queste regole, ma soprattutto cerchiamo di rispettarle. Se riusciremo a centrare questo obiettivo, tutto il nostro lavoro  di blogger ne riceverà vantaggi, in termini di considerazione e  stima da parte dei lettori


1 # Sii responsabile

Qualunque sia l’argomento del tuo blog, la parola d’ordine è essere responsabilità.
Prima di pubblicare, è fondamentale rivedere quello che si è scritto per essere sicuri di mantenere l'integrità e la credibilità del blog.

Come farlo?

Gli argomenti trattati e i contenuti che proponiamo devono essere sicuri e certificati al 100%. Non trattiamo di temi che conosciamo poco, ma soprattutto non diffondiamo in rete contenuti non verificati.
L’obiettivo è quello di costruirsi una reputazione, per cui l’accuratezza delle notizie è alla base dell'attività di blogger

blogger bwork


2 # Rispettare il lavoro degli altri.


E’ consentito guardare agli altri, consultare il loro lavoro, prendere spunti e idee da coloro che hanno già trattato i temi che vogliamo affrontare, ma questo non vuol dire copiare.
E’ sottile il confine del plagio ed è necessario non attraversarlo.
Citare le fonti, linkare ai contenuti altrui è una regola da rispettare a ogni costo.

Questo vale per i contenuti, ma anche per le immagini. E’ necessario accertarsi di avere i diritti di pubblicazione di  un’immagine. Nel dubbio meglio rinunciare a inserirla nel post.

Leggi: l’importanza dei contenuti visuali

blogger

3 # L’etica professionale del blogger


Un buon blogger deve rispettare principi e avere valori.  L'onestà, la capacità di non affrontare temi poco conosciuti, la lealtà verso i lettori e il rispetto del lavoro altrui devono far parte del DNA di chi scrive per il web.

 La strada facile, quella di scopiazzare, di rubare immagini, di millantare un'esperienza che non si ha può gratificare nel breve periodo, ma nel tempo si rivelerà un boomerang per le aspettative e ambizioni dell’aspirante blogger.


4 # Il rapporto con i lettori

Un’altra regola importante di un blogger è quella di tenere vivo il rapporto con i lettori

Un blogger deve diventare un punto di riferimento per coloro che lo leggono, non limitarsi a essere solo un divulgatore di contenuti. I lettori,  per chi si occupa di contenuti per il web, rappresentano la pietra angolare da cui partire . L'attenzione è rivolta ai loro bisogni, alle loro necessità e i contenuti devono rispondere a tali esigenze.

Questa è la filosofia che deve guidare le nostre azioni e a questo proposito vi invito a leggere:
La filosofia del Content Marketing, un articolo che meglio spiega questo aspetto .


Per mettersi dalla parte dei lettori è necessario conoscerli e ascoltarli.
Come realizzare ciò?


Leggere i commenti, rispondere con rapidità, cercare di essere gentili, comprensivi.

Accettare le critiche. Questo è un altro aspetto importante. Capiterà di sbagliare o di trovare lettori che ci contestino o fortemente polemici. In tal caso non dobbiamo perdere la calma,  cercheremo di rispondere in maniera pacata, chiedendo  ai lettori di spiegare meglio il proprio pensiero. Se le distanze restano incolmabili, accettare la diversità e non innescare un pericoloso flame.


Non è facile scrivere per il web. Ci vuole abilità di scrittura, capacità di sintesi, ed è necessario farsi comprendere dal più alto numero di persone. Non tutti i nostri lettori avranno lo stesso grado di istruzione e  conoscenza specifica degli argomenti che trattiamo, per cui dobbiamo adattare il nostro linguaggio.

Arriveranno poi le crisi, i giorni bui, quelli in cui l’ispirazione manca del tutto, quelli in cui lo schermo del computer diventerà un nemico da sconfiggere. In tutti questi casi non bisogna abbattersi, la forza e la determinazione dovranno prendere il sopravvento.

Non si dovrà mollare la presa anche quando i nostri contenuti non saranno apprezzati, quando i lettori saranno pochi e poco coinvolti. La soluzione sarà quella di andare avanti, non fermarsi, celebrare internamente ogni piccolo successo e analizzare le cose che non vanno con attenzione per evitare che si ripetano.


5 # Il lato umano del SEO


Un altro aspetto è la rilevanza del vostro blog. E’ chiaro che qualche accorgimento in chiave SEO dovremo seguirlo, se non vogliamo diventare gli unici lettori di quello che scriviamo.

La nostra attività di scrittura non deve essere orientata, però ai motori di ricerca. E’ necessario tenere sempre a mente che si scrive per i lettori e non per i robot o gli spider di Google.
Vedrete che anche con qualche Keyword in meno il successo non mancherà.

6 # La creatività al potere


La parola d’ordine di un blogger è creatività


In un blog devono convogliare, idee, suggerimenti, guide e per colpire il lettore è necessario utilizzare tutti i canali possibili.


Video, immagini accattivanti, infografiche esplicative non devono mancare perché ogni lettore ha il suo modo di apprendimento diverso.


Addentriamoci in un campo diverso, quello della PNL, la programmazione neurolinguistica.
Giusto per sapere di cosa stiamo parlando, faccio un rapido cenno.

cervello blogger

La programmazione neuro linguistica (PNL), in inglese Neuro-linguistic programming (NLP), è una metodologia di tipo psicoterapico, ideato in California negli anni 70 da Richard Bandler e John Grinder.  La PNL teorizza che vi sia uno stretto legame tra i processi neurologici del nostro cervello e il linguaggio.

Tali schemi vengono appresi nel corso della nostra esistenza e rappresentano dei programmi per il nostro cervello. In pratica le risposte che forniamo in determinate situazioni sono frutto del fatto che il cervello è stato programmato in un certo modo per cui risponde sempre alla stessa maniera.

La PNL si propone di cambiare questi schemi e di riprogrammare il cervello e di controllarlo.
Secondo la PNL la maggioranza degli essere umani può essere suddivisa per quanto riguarda l’apprendimento in tre categorie:



  • Persone visuali
  • Persone uditive
  • Persone cinestetiche


I primi sono attratti da contenuti visuali, i secondi da tutto ciò che ha a che fare col suono, la musica, mentre i terzi percepiscono le informazioni e la realtà attraverso gli altri sensi, il tatto, il gusto l’odorato.
Un buon blogger deve saper comunicare con le parole e con gli strumenti tecnici, cercando di abbracciare tutte e tre le categorie di persone per far giungere in maniera completa e universale il proprio messaggio.


7 # Essere unici


Questo è un punto difficile da realizzare.

Navigando per il web si ha sempre l’impressione che qualcuno abbia già realizzato l’idea che ci sembrava unica.
Sembra impossibile parlare o scoprire qualcosa di nuovo. In parte ciò è vero, ma si può essere unici in mille modi.

L’originalità nel linguaggio è un modo per essere unici, così come pure la scelta delle immagini può dare un tocco di unicità ai nostri contenuti. In poche parole dobbiamo essere sinceri e questo ci renderà unici


8 # Creare appuntamenti costanti



Una  buona tattica è quella di postare per il proprio blog sempre negli stessi giorni. I lettori avranno  così un appuntamento fisso si affezioneranno all’idea di ritrovare i contenuti a cui sono interessati. Se poi veicoliamo  i nostri articoli attraverso una mailing list questo aspetto è ancora più importante



9 # Sii sempre te stesso


Che potrebbe tradursi nel “non cambiare”.

 E’ facile se il vostro blog raggiunge una certa quota di successo diventare arroganti meno sensibili alle esigenze dei lettori.  Perdere l’umiltà, trattare male chi ci legge, ci farà perdere rapidamente quanto abbiamo guadagnato in anni di lavoro.

No vi vantate, non glorificate i vostri successi personali, lasciate che sia il vostro lavoro a parlare per voi, ma soprattutto restate umili.


10 # Date delle opportunità



Il vostro blog deve essere utile e rispettoso della comunità che si è venuta a creare. Ai vostri lettori offrite guide, sconti, opportunità.
Non vi chiudete nel vostro castello d’avorio.

Siate vicini a chi tributa il successo del vostro blog e del vostro lavoro in generale. La comunità deve essere premiata, deve essere sempre al centro del vostro progetto.

Chi vi segue deve trovare all’interno del vostro blog sempre cose nuove e deve sentirsi apprezzato.


Conclusioni



Un buon blogger deve essere capace di emozionare. Per raggiungere lo scopo bisogna essere emotivamente intelligenti come direbbe Daniel Goleman. Saper riconoscere i bisogni di chi ci legge, essere empatici ci metterà nella condizione di diventare un buon comunicatore.
Sei d’accordo con questa tesi? E tu come ti comporti?



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...