venerdì 7 novembre 2014

Intelligenza ed emozioni

Il comportamento umano discende principalmente da tre fonti: desiderio, emozioni e conoscenza.Platone


Cosa si intende per intelligenza?
Volendo seguire la definizione del vocabolario della lingua italiana, l'intelligenza è quella facoltà dell'uomo che  consente di comprendere e spiegare fatti ed azioni,  di comunicare, di capire il mondo circostante e le leggi che lo regolano.

intelligenza emotiva

Al di là delle parole, tutti abbiamo ben chiaro in mente il concetto di intelligenza, tanto che sappiamo scorgere con sufficiente sicurezza una persona intelligente da una  stupida.

intelligenza emotiva

Per misurare l'intelligenza sono stati creati degli appositi test (vuoi provare questo è il link)che assegnano un valore alla nostra intelligenza. Più alto è il risultato numerico conseguito più siamo intelligenti .

Una volta che abbiamo visto che  una persona è più intelligente di un'altra, questo vuol dire che avrà più successo nella vita?
Significa che occuperà posti di prestigio o di potere o semplicemente sarà più ricca o felice?
Mente

No!


Quante volte,  abbiamo visto o sentito di persone intelligenti,  che non avevano raccolto in base alle loro possibilità?
Quanti nostri compagni di scuola che si distinguevano per doti intellettive superiori hanno fallito?

Perché accade ciò?


Quali altre variabili entrano in gioco?


Secondo la PNL, ad esempio, sono schemi e modelli di pensiero errati che portano al successo o al fallimento, diverso invece l'approccio che porta all'intelligenza emotiva.

success

Per essere degli uomini o delle donne di successo bisogna essere emotivamente intelligenti.

Intelligenza Emotiva (compralo su Amazon) è il titolo del libro più famoso  di Daniel Goleman (leggi la sua biografia), psicologo statunitense che ha descritto tale tipo di abilità.

Analizziamo più a fondo quello che dice Goleman.

Ci sono due menti quella razionale e quella emozionale. Quando la passione e le emozioni aumentano di intensità la mente emozionale prende il sopravvento su quella razionale.

Quando  ci troviamo in situazioni critiche, quando abbiamo paura, quando avvertiamo un pericolo immediato, ma anche quando proviamo una gioia intensa è la nostra parte emozionale quella che dirige le nostre azioni.

Intelligenza emotiva

Le emozioni non sono altro che impulsi ad agire, cioè piani di azione per gestire in tempo reale le emergenze della vita.

Portare l'intelligenza nella sfera delle emozioni significa avere la capacità di tenere a freno un impulso, di leggere i sentimenti più intimi altrui, significa saper gestire senza scosse le relazioni interpersonali.
Sherlock la mente
Sherlock Holmes, esempio di mente razionale

Come qualsiasi altra cosa anche l'intelligenza emotiva può essere appresa, addirittura fin dall'infanzia.
Goleman, infatti auspica la creazione di scuole per questo scopo.
Questa l'introduzione per anticipare il pensiero di Goleman, per toccare con mano le sue teorie. 
Non perdete i prossimi post in cui mi addentrerò nel cuore del modello teorico di Daniel Goleman.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...