mercoledì 29 aprile 2015

Come le parole influenzano la nostra vita

"In principio era il Verbo..."


Le parole possono incidere sulla nostra vita?
La risposta è sicuramente affermativa. 


I nostri mattoni: le parole

Ognuno di noi utilizza un certo numero di parole per esprimersi. In genere sono poche centinaia le accezioni che usiamo per esprimere i nostri pensieri e per comunicare con gli altri. Le parole, quindi sono lo strumento per esplicitare i nostri pensieri, le nostre emozioni, i nostri sentimenti.

E' sufficientemente chiaro che più è ricco il vocabolario che utilizziamo, maggiore è il numero di rappresentazioni possibili.

potere-delle-parole

Il funzionamento emozionale

Quando dobbiamo descrivere un nostro stato d'animo scegliamo la parola che ci sembra più appropriata e la prendiamo dal nostro personale vocabolario emozionale. Ad esempio se ci rovesciamo una tazza di caffè sul vestito "buono" o se nostro figlio prende un cattivo voto a scuola potremo dirci arrabbiati.

 Questa parola, piuttosto generica, viene così associata a due eventi diversi che hanno un differente impatto sulla nostra persona.

Cerco di essere più chiaro.


Tutto ciò che ci accade sia di positivo che di negativo, impatta sul nostro umore. Utilizzando le stesse parole per due cose che hanno diverso peso, le portiamo invece allo stesso livello. Tornando all'esempio precedente, il cattivo voto a scuola di nostro figlio potrebbe meglio definirsi come delusione, piuttosto che fastidio mentre la macchia di caffè come sbadataggine. Ampliando il vocabolario riusciremo a controllare meglio le emozioni correlate alle parole.
.
potere-delle-parole

Cambiare la percezione con le parole

Può sembrare strano, ma il meccanismo del nostro cervello agisce proprio in questo modo: la percezione di quanto ci accade cambia se ridefiniamo il nostro stato d'animo con altre parole.

Un cambiamento di parole porta automaticamente a un cambiamento di come percepiamo la realtà.

Chiaramente il meccanismo deve essere utilizzato per scontornare emozioni negative portandole a un livello inferiore anche se il meccanismo, in realtà funziona anche all'inverso, per cui una "sciocchezza" potrebbe essere percepita come una catastrofe se definita in tal modo.

parole

Incrementare il vocabolario

Il segreto per sfruttare al meglio il potere della parola è aumentare il numero di parole conosciute.
 In pratica si tratta di studiare il vocabolario.

Conoscere più parole serve a meglio comprendere  e a esprimersi comunicando in maniera più incisiva ed efficace.

Un servizio utile è quello offerto dal sito:Una Parola al Giorno che recapiterà ogni giorno nella nostra casella di posta elettronica una parola nuova spiegata e commentata.


Qui, però stiamo parlando del vocabolario delle emozioni. Incrementare il numero di parole descrittive di sentimenti ci serve a rappresentarle  utilizzando un maggior numero di sfumature.

Whalt Whitman

La metafora del pittore

Per meglio descrivere tale processo potremmo utilizzare quella che è la metafora del pittore.
Immaginate, per un attimo un pittore, che abbia a disposizione per le sue opere solo pochi colori. Le sue opere sarebbero piatte, brutte e poco comunicative. Un artista che , invece avesse a disposizione centinaia di colori potrebbe efficacemente rappresentare la realtà.
Allo stesso modo più parole consentono una migliore descrizione di se'.

potere-delle-parole

Esperimento

Provate a essere coscienti  di una vostra emozione. Definitela a parole come avete fatto sempre a analizzate come vi sentite. Provate poi a chiedere a qualche vostro amico come definirebbe la stessa situazione, utilizzate le stesse parole e vedete se cambia la vostra percezione del problema.

Conclusioni

Le nostre reazioni emotive possono cambiare se esse vengono descritte con parole diverse. Le parole hanno in sé un potere immenso e sconosciuto. 

Quali sono le vostre strategie per conoscere un maggior numero di parole?







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...